Ficcanasi1

Ficcanasi umbri

Io mi confondo tantissimo tra i vari dolci di carnevale, anche se hanno sapori diversi, forme diverse mi confonde il fatto che sono tutti fritti e ,la maggior parte, sono colorati con alchermes e cosparsi di zucchero a velo o miele.
Non ce la farò mai ad impararli tutti e quindi mi limito a mangiare senza sapere cosa sono.
Ai dolci “nazionali” poi si aggiungono quelli tipici regionali che fanno lievitare il numero e ancora più difficile la distinzione.


Mia mamma essendo siculo-pugliese e trapiantata in Umbria di ricette della tradizioni regionali ne conosce veramente tantissime e le rimane difficile credere che io non riesca a distinguerle.
L’altro giorno ha deciso di fare i ficcanasi, dei dolcetti arrotolati con una spirale di scorza di arancia o scorza di limone, naturalmente fritti e indovinate? Possono essere cosparsi di alchermes, zucchero a velo o miele.
Se siete a dieta ferrea dovete fermarvi qui altrimenti potete tranquillamente continuare!

Ingredienti

  • 50 gr olio evo
  • 1 uova
  • 1 bicchieri di latte
  • 20 gr lievito di birra fresco o 7 gr secco
  • 1 pizzico di sale
  • 250 gr farina
  • aroma di rum
  • alchermes
  • zucchero a velo
  • olio di semi per friggere
  • Per il ripieno:
  • buccia grattugiata di arancio o limone
  • zucchero q.b.

Procedimento

Impastate insieme uovo, latte, olio e l’aroma di rum.
Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido. Unite gli ingredienti secchi agli ingredienti umidi e al lievito di birra sciolto.
Amalgamate il tutto e lasciate lievitare per 40 minuti.
Stendete la pasta, sopra un foglio di carta da forno, fino a raggiungere uno spessore di mezzo cm.
Ora cospargete la pasta con la buccia dell’arancio o del limone grattugiati e lo zucchero a piacere.
Arrotolate la pasta aiutandovi con il foglio di carta da forno e formate così un rotolo.
Tagliate quindi delle rondelle spesse mezzo cm.
Scaldate l’olio di semi in una padella, una volta caldo abbassate il fuoco in modo da far cuocere i ficcanasi lentamente.
Buttate quindi i ficcanasi nell’olio e quando saranno dorate giratele dall’altro lato.
Una volta cotte scolatele ed adagiatele su di un piatto foderato di carta assorbente.
Infine conditele a piacere con alchermes e zucchero a velo.

Buon appetito!

Ricetta testata e gustata? Allora commenta!